collana: centocinquanta    
 

Titolo: La prigione grande quanto un paese
Autore: Marco Drago

Pagine: 160
Prezzo: 16,50 euro
Formato: 14x21
Legatura: brossura con alette
Isbn: 978-88-7899-606-9
In libreria: ottobre 2013


Presskit
Repubblica
TTL La Stampa

 
 


«L'aria da college di quarta serie era comunque frizzantina, si era in tanti, si era giovani e si era maschi e femmine tutti insieme. E si era in Germania Est, come dire su Marte».

La vera storia di un surreale viaggio nella Repubblica Democratica Tedesca un anno prima della caduta del muro di Berlino. Uno studente universitario italiano decide di andare a perfezionare il tedesco a Magdeburgo lasciando in Italia un’idolatrata fidanzata e si iscrive a un corso estivo grazie ai servizi offerti da un misterioso ufficio genovese legato al governo della Ddr. L’ambientazione del libro è quella di molti college novel: un campus universitario in cui sesso e droga sono consumati in allegria e incoscienza, con la differenza che si parla di un campus d’oltrecortina, popolato di ragazze e ragazzi provenienti da tutto il mondo, compresa quella parte di mondo all’epoca ancora largamente sconosciuta agli occidentali. Il confronto con una donna slovacca lì incontrata e il furto del passaporto al momento del ritorno in Italia costringono lo studente a cambiare idea sulle grandi questioni della politica e della vita in generale.

Marco Drago ha scritto L’amico del pazzo, Domenica sera, Zolle, La vita moderna è rumenta e Baladin per Feltrinelli. E' stato fondatore e direttore della rivista letteraria Maltese Narrazioni e dirige la collana di eBook "Laurana Reloaded". Alla radio ha scritto e condotto Remix, Razione K e La fabbrica di polli su Radio3 e Chiedo asilo su Radio24 (sempre in coppiacon Gaetano Cappa). Collabora con Vanity Fair, Rolling Stone e Il Giornale. 

 
   
   
 


 
 
© Lorenzo Barbera Editore s.r.l. - Tutti i diritti riservati