collana: centocinquanta    
 

Titolo: Il cacciatore di talenti
Autore: Diego Marani

Pagine: 192
Prezzo: 14,90 euro
Formato: 14x21
Legatura: brossura con alette
Isbn: 978-88-7899-576-5
In libreria: aprile 2013



 
 


«Bruxelles era una città strana. Sembrava abitata solo a certe ore del giorno. Poi si spegneva. Come una giostra alla fine della fiera».

Cinque racconti che descrivono le tante facce di Bruxelles, la capitale dell’Europa, con un occhio particolare alla variegata italianità che vi prospera e che ne ha contaminato il carattere. I protagonisti di queste cinque storie vivono tutti in modi diversi le contraddizioni della città. Leonardo Villar rincorre una carriera nelle istituzioni europee. Bruno Franquignoul è l’emigrato italiano alle prese con il complicato sistema linguistico belga. Joris e Annette sono due belgi sopraffatti dalla trasformazione della città. Edgar Vanderbroek è il brussellese moderno, intellettuale e perverso, autentico prodotto della nuova sofisticazione della città. Enrica Bambi Valetti, ingenua direttrice del pulcioso Istituto italiano di cultura locale, cade vittima di una banda di burloni pronti a tutto per vedere le partite di calcio del nostro campionato.

Diego Marani è nato a Ferrara nel 1959. Lavora alla Commissione europea a Bruxelles dove si occupa di politica del multilinguismo. E’ autori di diversi romanzi e saggi tradotti in varie lingue e pubblicati in Italia da Bompiani. Ha pubblicato, tra gli altri, Nuova grammatica finlandese (Premio Grinzane Cavour 2000), L’ultimo dei vostiachi (Premio Stresa 2002), La bicicletta incantata (2007) da cui Elisabetta Sgarbi ha tratto il film Tresigallo, dove il marmo è zucchero, selezionato al festival di Locarno.

 
   
   
 


 
 
© Lorenzo Barbera Editore s.r.l. - Tutti i diritti riservati